CISCAM

Centro Interuniversitario per la Storia del Cambiamento Sociale e dell'Innovazione

Tutela, sicurezza e governo del territorio: il 25 ottobre a Firenze

Martedì 25 ottobre 2016
ore 17.30 Sala Conferenze (piano terreno)
Biblioteca delle Oblate
via dell’Oriuolo, 24 Firenze

presentazione del volume

Tutela, sicurezza e governo del territorio in Italia
negli anni del centro-sinistra

a cura di Gianni Silei
FrancoAngeli editore

Intervengono

Francesco GURRIERI – Università di Firenze
Dario ALBARELLO – Università di Siena
Luigi TOMASSINI – Università di Bologna
Mario GASPERETTI – “Corriere della Sera”

Sarà presente il curatore

Biblioteca delle Oblate – Fondazione di studi storici “Filippo Turati”

Con la collaborazione di
Italia Nostra
Centro Interuniversitario per la storia del Cambiamento Sociale e dell’Innovazione (Ciscam)
Osservatorio Rischi e Eventi Naturali e Tecnologici (Orent)

Clicca qui per scaricare l’invito

Lavoro e cittadinanza femminile

passanitiE’ uscito per la casa editrice FrancoAngeli, a cura di Paolo Passaniti, il volume Lavoro e cittadinanza femminile. Anna Kuliscioff e la prima legge sul lavoro femminile.

Dalla quarta di copertina:
Il volume propone la rilettura della grande questione politica, e quindi giuridica, della cittadinanza della donna con una visione d’insieme metodologicamente innovativa che intreccia storia giuridica del lavoro femminile, associazionismo femminile e condizione giuridica della donna tra Otto e Novecento. In tale prospettiva appare in una luce inedita, e in tutto il suo rilievo storico, il dibattito politico e giuridico sulla legge a tutela del lavoro delle donne e dei fanciulli del 1902: il primo intervento legislativo generale sulla condizione delle donne lavoratrici, la prima legge sociale frutto di una mediazione politica tra la linea governativa e il mondo operaio. Una mediazione ispirata e sollecitata da Anna Kuliscioff per iniziare il discorso sulla parità dei sessi, fondata sull’autosufficienza economica della donna, partendo dal riconoscimento giuridico del lavoro femminile. Fuori dalle ideologie novecentesche, il pensiero della Signora del socialismo riacquista elementi di attualità giuslavoristica intorno alla grande questione della maternità e della conciliazione famiglia

Indice

  • Introduzione, di Paolo Passaniti (p. 7)
  • La donna e la società di massa, di Maurizio Degl’Innocenti (p. 19)
  • 1898-1902: i cinque anni che sconvolsero il diritto del lavoro, di Lorenzo Gaeta (p. 31)
  • La legge Carcano sul lavoro delle donne e dei fanciulli, di Maria Vittoria Ballestrero (p. 44)
  • La legislazione europea sul lavoro femminile e minorile di inizio secolo: un quadro comparato, di Gianni Silei (p. 60)
  • Cittadinanza e tutela della maternità nell’Italia giolittiana. La classe dirigente politica, la Kuliscioff, i socialisti, di Michela Minesso (p. 74)
  • La forzatura delle pareti domestiche e la cittadinanza “mediata”, di Ninfa Cortigiani (p. 99)
  • Dalla tutela del lavoro femminile al libero amore. il diritto di famiglia nella società dell’avvenire, di Paolo Passaniti (p. 122)
  • Donne e diritti nel prisma del positivismo italiano tra Otto e Novecento. Natura, ordine giuridico e senso comune, di Floriana Colao (p. 156)
  • Una “fioritura di sentimenti vari”. L’immagine della donna nella cultura di inizio Novecento, di Irene Piazzoni (p. 206)
  • Partito socialista, associazionismo femminile e i diritti ne “La Difesa delle Lavoratrici”, di Fiorenza Taricone (p. 248)
  • Clara Campoamor e i diritti delle donne in Spagna, di Maria Dolores Santos Fernández (p. 281)
  • Dalla tutela del lavoro dei minori all’istruzione, formazione, occupabilità dei giovani, di Bruno Fiorai (p. 291)
  • La documentazione fotografica del lavoro delle donne e dei fanciulli all’inizio del XX secolo, di Luigi Tomassini (p. 310)

 

Tutela, sicurezza e governo del territorio in Italia negli anni del centro-sinistra

ambientefrancoangeliE’ uscito per i Tipi FrancoAngeli nell’ambito della Collana della Fondazione di studi storici “Filippo Turati” il libro Tutela, sicurezza e governo del territorio in Italia negli anni del centro-sinistra.

Dalla quarta di copertina:
“Governare la modernità” fu uno dei tratti portanti del centro-sinistra. Ruolo attivo dello Stato, programmazione, gestione del territorio e del tessuto urbano, una diversa sensibilità nei riguardi dei beni artistico-culturali, ambientali e delle conseguenze della “grande trasformazione” su di essi, furono gli aspetti di questa stagione.
Il volume tratteggia un panorama d’insieme sulle politiche ambientali e su quelle territoriali ed urbanistiche in una fase densa di  suggestioni, contraddistinta da un peculiare e sotto molti aspetti irripetibile dibattito che cercò di conciliare istanze ideali e visioni di ampio respiro con le esigenze della gestione del quotidiano. Ne scaturisce una ricerca a più voci e da diversi approcci metodologici che, di riflesso, fornisce anche originali chiavi di lettura proprio sul centro-sinistra e, più in generale, sulla “cultura delle riforme” italiana durante e dopo il boom.

Indice

  • Introduzione, di Gianni Silei (p. 7)
  • Il governo del territorio, di Maurizio Degl’Innocenti  (p. 13)
  • Politiche di prevenzione sismica e gestione dell’emergenza in Italia nel decennio 1960-1970, di Dario Albarello (p. 31)
  • Italia Nostra e le trasformazioni ambientali e paesistiche, di Leonardo Rombai (p. 49)
  • La voce dei monti. La rivista Monti e Boschi e il dibattito su natura e territorio negli anni Sessanta, di Alberto Malfitano (p. 75)
  • 1962-1970: la stagione del riformismo e la nuova cultura delle aree protette, di Luigi Piccioni (p. 93)
  • La riforma urbanistica 1962-1963, di Stefano Maggi (p. 120)
  • I liberali e i progetti di riforma urbanistica negli anni del centro-sinistra, di Gerardo Nicolosi (p. 136)
  • Le politiche emergenziali e i terremoti, di Stefano Ventura (p. 150)
  • L’«Arno straripa a Firenze». L’alluvione del 4 novembre 1966 e il rischio idraulico nell’area metropolitana fiorentina, di Federico Paolini (p. 167)
  • “Angeli del fango” e putredine. Vulnerabilità e socialità nelle catastrofi (1951-1966), di Dino Mengozzi (p. 183)
  • Il volontariato nelle emergenze ambientali: alle origini della Protezione civile, di Davide Gobbo (p. 209)
  • Il centro-sinistra e la lezione del Vajont: legislazione e rapporto centro-periferia, di Gianni Silei (p. 228)
  • Gestire l’antico, costruire il moderno: il consolidamento di una politica di tutela per il patrimonio culturale ed ambientale in Italia, di Andrea Ragusa (p. 240)
  • Urbanistica, paesaggio, territorio e il “diritto sfuggente”. La svolta degli anni Sessanta nella sua traiettoria storica: il “prima” e il “dopo”, di Paolo Passaniti (p. 251)
  • Tutela dell’ambiente e responsabilità: da una prospettiva storica alle nuove tendenze di sviluppo, di Francesca Degl’Innocenti (p. 272)
  • Indice dei nomi (p. 291)

Il volume è pubblicato con il patrocinio e il contributo del Mibact – Direzione Generale per le biblioteche, gli istituti culturali e il diritto d’autore e della Presidenza della Giunta regionale della Toscana.


Centro Interuniversitario per la Storia del Cambiamento Sociale e dell'Innovazione - CISCAM
Dipartimento di Scienze Politiche e Internazionali
Università degli Studi di Siena - via Pier Andrea Mattioli, 10 – 53100 Siena.
Tel. (+39) 0577 235295 (+39) 0577 235277  Fax (+39) 0577 235292
mail: ciscam@unisi.it